Indirizzo email  (nuovo utente?)
Password  (dimenticata?)
RICERCHE
Politica
  Attualità
  Economia
  Lavoro
  Giovani
  Anziani
  Ambiente
  Etica
  Amore
  Religione
  Sport
 
PARTECIPA    (perchè?)
Nota metodologica
  Registrazione
  Newsletter
  Passaparola
  Segnala un tema
  Privacy
  Copyright
 

IN PRIMO PIANO
   
Destra e sinistra

Che distanza c'è oggi tra destra e sinistra?

   
Leadership

Le scelte del leader sono condivise? La frammentazione continuerà?

   
Il consenso

Come si può esprimere il proprio consenso o dissenso?

   
Politica?

Politica è scuola, sanità, fisco, oppure altro?

 
DOSSIER
   
I giovani

I giovani sostengono gli anziani o viceversa?

   
Pubblico e privato

Come assicurare il controllo produttivo e l'innovazione?

 
Home                Opinioni                Registrazione                Passaparola                MERITOCRAZIA
 
Aiutaci (min 1€) a sviluppare questo progetto

Nota Metodologica

Ogni indagine di ALVostroPosto è condotta nel rispetto delle più rigorose regole statistiche, che impongono innanzitutto una scelta dettagliata del campione, perché questo possa essere ritenuto rappresentativo di tutta la popolazione.

Crediamo fermamente che l'affidabilità del metodo di raccolta dei dati, della selezione del campione di persone intervistate, dell'analisi dei dati e della presentazione dei risultati delle indagini, sia un aspetto molto importante per assicurare l'indipendenza di metodo e di giudizio. Solo questa indipendenza può assicurare la credibilità del nostro operato e fornire agli italiani informazioni utili, sulle quali effettuare eventualmente delle scelte importanti.

A titolo di esempio e molto sinteticamente, riportiamo alcune di queste regole.

Le Indagini

Per l'effettuazione delle indagini, vengono compilati dei questionari, che contengono domande di vario tipo. Le domande devono essere formulate in modo corretto e vanno testate prima della conduzione dell'indagine sul campo. I questionari vengono sottomessi alle persone scelte in base ad un piano di campionamento accurato. I dati devono essere rilevati in modo oggettivo e raccolti per la successiva elaborazione. Sui dati saranno effettuate analisi di frequenza e multivariate, insieme ai test di correlazione.

Il Questionario

Le domande devono essere chiare e formulate in modo diretto, evitando però di incontrare l'opposizione dei rispondenti a causa di una eccessiva invadenza nella sfera personale. In ogni caso, occorre garantire che i dati raccolti siano trattati con la massima cura e discrezione, e solo i risultati aggregati saranno resi pubblici. Ogni domanda è relativa ad una precisa variabile da studiare (con possibili risposte mutuamente escludenti, in ordine casuale ed esaustive) e formulata o riformulata con la massima chiarezza, stabilendo in modo preciso e accurato il contesto della stessa domanda.

Il Campionamento

Per evitare le cosiddette pseudo-indagini ed eseguire indagini caratterizzate da rigore scientifico, è necessario che il campione sia selezionato in modo da rappresentare in modo corretto l'intera popolazione italiana o quella di riferimento per la ricerca. Per questo, occorre controllare che il campione 1) venga scelto con criteri di massima casualità (anche sistematico, stratificato, multi-stadi o per quote) e non contenga solo rispondenti motivati e 2) soddisfi ai criteri di distribuzione di sesso, geografia, fascia d'età, istruzione e attività propri della popolazione di riferimento. La numerosità del campione deve essere stabilita ad un livello che permetta di assumere un accettabile margine di errore e un buon livello di fiducia. Questo è quanto ci impongono le rigorose leggi della statistica.

L'Intervista

Benché fatte in modo diretto, le domande devono essere precedute da rassicurazioni sulla privacy e sulla ragionevolezza del tempo necessario per rispondere, oltre, nel caso, ad un'accurata spiegazione delle finalità dell'intervista. In alcuni casi, vengono effettuate diverse interviste allo stesso campione, in modo da garantire la comparazione, ad esempio nella misura della soddisfazione delle persone nei confronti di varie aziende ed istituzioni. Sia le interviste via e-mail che le interviste telefoniche permettono una pressoché totale libertà di risposta all'intervistato. Le ponderazioni saranno naturalmente evitate e le interviste telefoniche svolte con la massima imparzialità e con un formato standard.

I Risultati

I risultati dell'indagine vengono presentati normalmente in percentuali, dedotte dal campione, ma riferibili all'intera popolazione. Occorre stare molto attenti all'entità della percentuale di risposte "bianche" (non so, preferisco non rispondere, ecc), poiché, in caso di percentuale elevata e non fisiologica, rivelerebbe tendenze significative nella popolazione. Nelle analisi bivariate, occorre definire la variabile indipendente e quella dipendente, con l'accortezza di stabilire uguale a 100 la somma dei risultati per la variabile dipendente. Anche le analisi monovariate con la semplice distribuzione di frequenza ci danno tante informazioni se si tiene conto delle caratteristiche sociodemografiche del campione e della popolazione.

La Presentazione

La rilevanza dei risultati emerge dalla capacità di mettere in risalto le differenze e non solo i valori assoluti di una scelta o di una risposta. Le differenze tra diverse categorie di rispondenti, oppure le differenze rilevabili nel tempo su uno stesso campione che fa da panel, oppure ancora le relazioni tra due o più variabili di uno stesso argomento, sono metodi molto interessanti per interpretare i risultati di un'indagine.

L'Utilità

A cosa servano le indagini è abbastanza chiaro, ma occorre mettere in risalto un aspetto importante. Anche perché spesso si fanno sondaggi essenzialmente per costruire una notizia in un determinato momento oppure per fare una previsione a breve termine, in una gara spettacolare tra chi possa avvicinarsi il più possibile al risultato reale. Nel caso di ALVostroPosto, le indagini servono essenzialmente per due motivi: innanzitutto, per dimostrare quale sia l'opinione dei nostri concittadini su una serie di temi sempre aperti e comunque importanti. In secondo luogo, l'obiettivo è quello di rendere aziende, istituzioni e autorità consapevoli dei punti di forza e di debolezza, delle minacce e delle opportunità che il proprio operato è in grado di esprimere, e conseguentemente intraprendere le necessarie azioni correttive.

 
L'opinione degli italiani
Un consenso sempre più difficile.
Il dibattito entra in casa.
Iniziativa pubblica o privata?
Professione precario.
Il benessere dei giovani.
Le opportunità per gli anziani.
Quali sono le azioni più urgenti?
Chi fa le regole etiche?
Questo piccolo grande amore.
La Chiesa è meno dogmatica?
Analizziamo le regole sportive.
   
Meritocrazia per crescere
Cosa ci motiva a fare meglio?
Come fai un colloquio di selezione?
Come gestire la performance?
La meritocrazia fa bene alla motivazione?
Gli incentivi producono risultati?
Cosa chiedere in un'indagine sul clima aziendale?
Posso incentivare il ragioniere?
Mi manda quel report aggiornato?
Cosa intendi fare e quanto spesso?
E ora, a chi e come glielo dico?
Faccio anche questo da solo?
 
PrimoPosto MERITOCRAZIA
Motivazione
  Selezione e Inserimento
  Performance Management
  Meritocrazia
  Programmi Motivazionali
  Ricerche e Indagini
  Funzioni e Settori
  Sistemi Informativi
  Pianificazione
  Marketing e Comunicazione
  Consulenza
 
CONSIGLI E CONSULENZE
Sei un privato?
  Sei un'azienda?
  Sei un'istituzione?
  Nuovi Programmi
  Costi e Donazioni
  Quesiti e risposte
  Passaparola
 
ALVostroPosto
Chi Siamo
  Patrocini
  Registrazione
  Contributi e Idee
  Contatti
  Copyright
  Newsletter
 

SEMPREVERDI
   
Vendite telefoniche

Stufi delle vendite telefoniche?

   
Etica e religione

Peccato è reato? C'è etica senza religione?

   
Liberalizzazioni

Le liberalizzazioni sono realmente realizzate?

 
  Copyright 2006 Antonio Loffredo. Tutti i diritti riservati. Privacy  |  Copyright